REWIND

La Storia

Un salto che va indietro di 30 anni

30 anni di vita, famiglia, lavoro e persone.
Tutti pilastri che sorreggono da sempre la storia della nostra azienda.

Una storia che ci porta indietro di oltre 5 decenni, conducendoci per mano fino ad un uomo, nonno Rocco Molinari, che per il futuro della sua famiglia volò in Germania per imparare l’arte artigiana della lavorazione del calcestruzzo.

Un’impresa, quella, che non poteva rimanere incompiuta, ma che aveva il dovere di tessere le trame della storia imprenditoriale che stava per essere scritta.
La stessa storia che siamo qui a raccontarvi.

Al suo rientro in Italia, Rocco riabbracciò chi aveva salutato qualche anno prima e poi diede inizio all’attività di produzione di piccoli manufatti in calcestruzzo, servendosi dei pochi e modesti attrezzi a sua disposizione.

Ma per poter parlare di Siprem serviva attendere il 1993, anno in cui le gesta di nonno Rocco trovarono terreno fertile nelle scelte di suo figlio Michele, che visionario e ambizioso per natura, espanse la lavorazione del calcestruzzo fino alla produzione di capannoni prefabbricati.

Erano gli anni in cui bisognava finalmente dare importanza alle persone e alla loro vita in stabilimento. Il momento giusto, quindi, per realizzare il sogno di garantire loro ambienti di lavoro salubri, che li facessero sentire al sicuro e che fossero, finalmente, belli da vedere.
Si partì dalle piccole aziende e dagli artigiani del posto, tutti con un sogno da realizzare e alle spalle una storia di impegno e sacrificio.

Tutte realtà artigiane che per la famiglia Molinari avevano il sapore della territorialità e dell’appartenenza a una terra di cui loro stessi erano da sempre innamorati.
Prima Rocco e poi Michele, entrambi avevano dato prova di quanta ambizione li muovesse e di quanto l’amore per il territorio da cui provenivano rappresentasse il cuore della loro intera attività.

A quel punto l’obiettivo era presentarsi al mercato pugliese e dimostrare vicinanza alle aziende e alle persone che già avevano scelto Siprem per la costruzione dei loro capannoni. La mèta fu Grumo Appula e, il nuovo focus, la produzione di manufatti in calcestruzzo dedicati ad attività pubbliche e alle esigenze dei clienti.

Ma a Michele non bastava che strade e città semplicemente funzionassero. Lo scopo ultimo era che fossero anche belle da vedere, perché la bellezza porta valore e il valore era da sempre al centro del suo sogno imprenditoriale.

Arrivò così l’espansione alla terza e più recente divisione, quella orientata alla produzione di pavimentazioni per esterni in calcestruzzo.

L’obiettivo era partire da materie prime semplici per dare forma a un prodotto finito che richiamasse forme, colori e sfumature della pietra naturale per abbelire le piazze, le strade e gli spazi all’aperto delle nostre città.

I 30 anni compiuti da Siprem sono stati scanditi dall’impegno e dal lavoro di persone che agiscono insieme nell’intento di dare valore alla terra a cui appartengono e alle radici da cui provengono.

Siamo nati ponendo le radici nel mondo del calcestruzzo e ci siamo evoluti rispettando ciò da cui tutto ha avuto inizio.

Una storia da raccontare

I nostri volti, la nostra voce, per fare un salto di 50 anni e raccontarti la storia di Siprem fino ad oggi. Guarda adesso il Company Profile.